Perfect Day

 

Avete presente il testo di questa straordinaria canzone di Lou Reed…..la struggente bellezza delle cose semplici, dei piccoli momenti apparentemente insignificanti che prendono lentamente forma in giornate spesso vuote, buie e silenziose…..ecco allora una passeggiata notturna, un panino dal “kebbbabbbaro” mangiato sulle panchine gelide di una piazza deserta, la birra e la sigaretta sul muretto del lungarno, conversare di tutto e di niente, spegnere i riflettori sull’indomani mattina, l’ennesimo lunedì carico di stupidissime angosce venali, la strada verso casa, morti di freddo ma che importa, un po’ di Nevermind un po’ di In Utero…..un po’ di Paradiso.

http://lequattromura.myblog.it/media/00/01/09764f55d587ca2999d0efeb22cf24ff.mp3


(“Pefect Day”, new version from “The Raven”, 2002….”è un giorno così perfetto, bere della sangria in un parco e poi, quando fa sera, tornare a casa…è un giorno così perfetto, dar da mangiare agli animali allo zoo, e poi un film, e poi a casa…”)

 

1cc7f4e11fea81745f246aa648aee0fa.jpg

photo from  http://www.giuseppescalich.eu/galleriaQuadri.htm

 

 

Perfect Dayultima modifica: 2008-01-21T16:25:00+01:00da crazy_feeling
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento