VON (speranza)

“Quando un giorno da un malchiuso portone,

 tra gli alberi di una corte,

ci si mostrano i gialli dei limoni.

E il gelo del cuore si sfa,

e in petto ci scrosciano le loro canzoni 

le trombe d’oro della solarità.”

31b9deeb6f40bf2c032e9b325d52ce70.jpg

Tendono alla chiarità le cose oscure.
si esauriscono i corpi in un fluire di tinte:
queste in musiche.
Portami il girasole impazzito di luce.
d6b2d771c924c9c2d96a51895a3e4314.jpg

 

Potrei non smettere mai, potrei trascrivere qui tutto Montale,

il “mio” libro, il “mio” rifugio, le “mie” poesie.

Una parola, un’immagine, un colore per ogni stato d’animo,

per ogni condizione, per ogni sensazione.

E chissà che il portone non sia veramente soltanto “malchiuso”….

 

Buon 25 aprile ragazzi

http://lequattromura.myblog.it/media/01/01/b400b80f7abbebf6400b155840420168.mp3
(“von” –  sìgur ròs)

VON (speranza)ultima modifica: 2008-04-25T15:30:22+02:00da crazy_feeling
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “VON (speranza)

Lascia un commento