LE STRADE SONO DI CHI AMA*

Vogliono farci credere che con qualche pattuglia in più la nostra vita cambierà, ci sentiremo sicuri, e quindi FELICI. Vogliono farci credere che degrado è sinonimo di straniero, che il degrado si sconfigge con le ordinanze, i manganelli, le multe o gli arresti. Vogliono farci credere che non c’è lavoro perchè ce lo rubano gli immigrati, che non ci sono … Continua a leggere

Grazie Giulio

Nessuna magia, nessun miracolo. Tremonti taglia la tassa sulla prima casa (niente più Ici da pagare, neppure per i ricchi), detassa gli straordinari, rimanda ancora il redde rationem per Alitalia. Come? Semplice: togliendo fondi a provvedimenti che il nuovo ministro dell’Economia giudica secondari, poco popolari. Via quindi i fondi contro la violenza alle donne, meno soldi per i trasporti al … Continua a leggere

E-mozionati

Ieri sono andata ad un comizio/aperitivo di Nichi Vendola…chissà forse il futuro leader della Sinistra Italiana, chissà…la sua mozione è al momento minoritaria, troppo poco radicale si dice in giro, troppo “bertinottiana”. Non sto qui a farvi la recensione delle sue parole ma c’è qualcosa su cui mi sono particolarmente soffermata: lo stupore per come ci siamo comportati subito dopo la … Continua a leggere

Young Cuffaro SHOW

Ormai è tardi, lo so, lui è lì, seduto nel Senato della Repubblica a legiferare in nome del popolo….ma ricordare con chi abbiamo a che fare non fa mai troppo male….un pugno allo stomaco quando si rivolge a Falcone parlando di  “giudice corrotto” e “giornalismo mafioso”….   Per chi è poi in vena di fomentare la propria incazzatura, consiglio vivamente la … Continua a leggere

Festa del LAVORO

Primo maggio a San Giovanni. La musica, la birra, (il fumo), le danze. Senza dimenticare il perché. Il LAVORO è il perchè. Il NON LAVORO è il perchè. Il dover lavorare per vivere e poi invece il MORIRE di lavoro. Una giornata “culturalmente” (!) e fisicamente devastante… omaggi ai 70 anni di Celentano, dediche a Berlinguer, i nostri giovani attori che recitano in onore … Continua a leggere

LA FINE E’ IL MIO INIZIO

Non finisce qui, ovviamente. Esser tornati extraparlamentari ci ha “ringiovaniti” di 30 anni, dobbiamo cogliere l’occasione per far tabula rasa e risorgere sulle ceneri di una sanguinosa autocritica. Mi guardo indietro e vedo solo errori, talmente tanti che credo sia veramente difficile poterli ripetere tutti….Ma come diamine abbiamo fatto ad essere così ciechi? Ci siamo lentamente allontanati dal popolo, con … Continua a leggere

my only friend, the end

Shock addizionale, direbbe Battiato. E così è stato. E’ strano, quando si perde gli errori diventano limpidi e cristallini come mai prima e viene solo voglia di sbattere la testa al muro. Tanti errori, troppi, imperdonabili. Tutto è cambiato, così improvvisamente che forse sono ancora incredula. Guarderò con curiosità e timore i giorni a venire. Anzi, mi correggo, so già … Continua a leggere

YES WEEK-END

Qui la stiamo prendendo con filosofia (o almeno ci si prova)……ieri grande raduno pre-elettorale nella nostra minuscola sezione, tutta la sera a discutere, lagnarsi, autoconvincersi, sperare.  Credo di aver parlato ininterrottamente di politica per circa 7 ore tra l’altro dopo 6 ore di intercity…. finalmente il gran giorno è arrivato. “manifesto” fai da te in una sperduta sezione di partito… espressione … Continua a leggere

2 ANNI DOPO

Solo due anni….precisi due anni….ero lì anche nell’aprile 2006 al teatro Goldoni di Livorno (dove tutto cominciò…) in quell’appassionata campagna elettorale post Governo Berlusconi. Il teatro era strapieno, tifo da stadio, persone con magliette e bandiere rosse, striscioni e cartelli, lacrime appassionate…c’era fiducia, speranza. Bertinotti arriva nella terra a lui più amica, non tutti riescono ad entrare, lui resta per un po’ … Continua a leggere

Silvio, Piersilvio e Silvia

  Quanto siamo ingenui noi comuni mortali. Ci affanniamo a studiare, nottate sui libri, l’impegno sul lavoro, la professionalità, il sudore, nessuna raccomandazione, eccetera eccetera….Il tutto per cosa? per qualche lavoro a progetto o a termine o interinale sottopagato e senza alcuna prospettiva. Ma la colpa è soltanto nei nostri cervelli ristretti, della nostra miopia, delle fette di prosciutto che … Continua a leggere